Il nostro sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti per inviare materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni e per negare il consenso al loro utilizzo leggi l'informativa.   Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Mercato Ostia

La meta ambita per i buongustai del pesce

Photogallery
1075
Mercato Ostia
Via Orazio dello Sbirro 00121 Roma (RM) Lazio

Info Mercato

Descrizione:

Se Ostia con i suoi ristoranti è una meta ambita per i buongustai del pesce, il mercato conferma la tradizione. Sette sono i banchi che offrono un prodotto freschissimo e di prima qualità, dal martedì al sabato.

“I pescivendoli so’ come i parrucchieri, fanno festa de lunedì!”. Tra i più noti, Antonio recente acquisto e Vittorio lì da sempre. Intorno ai banchi grande animazione, con i clienti che arrivano da ogni angolo della capitale. Si parla, si scherza, si danno consigli per cucinare spigole, orate, dentici, rombi. E in bella vista, gli acquari con l’aragosta e l’astice ad appagare l’occhio. Il settore ittico, attivo per l’intera settimana, fa da traino anche alle altre merci e ogni desiderio del cliente trova una risposta.

Il banco di Loretta e Piero, ricoperto di verde, mostra negli scaffali di legno specialità e prodotti stagionali che hanno i loro fedeli estimatori. Piero ormai conosce il mestiere e la sua è una clientela medio-alta che chiede soprattutto qualità. Quanto ai funghi, è un vero esperto sia di quelli coltivati in grotta sull’Appia, come i porcini, sia degli champignon e dei funghi di bosco come i galletti e gli ovoli. - Si lavora tutti i giorni - dice Piero - festivi compresi. -

Dal professionista alla pensionata, ai residenti di Casal Palocco, tutti conoscono quel banco che vanta offerte particolari, olive di ogni tipo, castagne, noci, trenta tipi di fagioli, lenticchie e numerose altre varietà nel campo dei legumi.

Piero, “er bananaro”, ha un nome da difendere, nome che poggia sulla fiducia dei clienti, tra gli altri Amy Stewart e Renzo Arbore.

Il marito di Loretta, Pino, gestisce il bar. - I miei nonni Elena ed Emilio - ci racconta - erano mercatari dal tempo dell’inaugurazione, “odorari”, per la precisione. Sul loro banco tutti i doni degli orti. Io sono cresciuto al mercato e sin da piccolo ho preso confidenza con l’ambiente. E pensare che allora un mazzetto di prezzemolo costava 5 lire. -

Il mercato coperto, attivo dal ’68, da poco autogestito, necessita di una ristrutturazione che si prevede avverrà entro due anni. Nel progetto spazi più ampi per gli oltre 50 banchi, aria condizionata e un percorso agevole. Le problematiche sono quelle proprie di un condominio ma, nel complesso, l’organismo è sano e sopperisce alle carenze dovute al naturale invecchiamento con la volontà di mantenere alto il prestigio.
Un prestigio documentato anche dalle telecamere di alcune trasmissioni televisive interessate al mercato di via Orazio dello Sbirro.

Informazioni Generali

Frequenza: Giornaliero
Accessibilità disabili: si
Orario di apertura: lun-sab 07:00 - 14:00
Ortofrutta (n. attività): 20
Ittico (n. attività): 8
Carne (n.attività): 8
Gastronomia (n. attività): 6
Fiori (n. banchi): 1
Altro (n. attività): 5
Dati aggiornati al 2011
© 2014 unicaitalia / methos / all right reserved
Oggetto aggiunto al tuo carrello